Standard del Boxer

Il Boxer è un cane a pelo corto, di media taglia, straordinariamente forte. In nessun modo egli deve essere pesante o goffo .
In lui devono essere unite nella massima espressione la forza e la velocità associati alla nobiltà.
Il maschio deve essere alto al garrese cm 57-63 e le femmine da cm. 53-59. Il peso di un cane di media grandezza deve essere più di trenta chilogrammi e quello di una cagna circa 28 chilogrammi.

 

La Testa
La testa da al boxer una sua impronta caratteristica. Testa e corpo devono essere fra di loro nel giusto rapporto e non essere né troppo pesante né troppo leggera.
Nel giudizio la testa é sempre decisiva. Anche se il corpo ha una struttura ideale, ma non esistono le caratteristiche tipiche della testa, noi non ci troviamo di fronte ad un boxer.
La bellezza della testa poggia su un armonico rapporto di grandezza fra il muso e il cranio. Vista dal davanti la testa del Boxer deve essere simile ad una figura quadrata e la larghezza del muso corrispondere il più possibile a quella del cranio. Nei buoni cuccioli noi troviamo spesso questa misura. Con l'aumento dell'età tuttavia il cranio si allarga e determina l'apparizione delle guance. Questo vale soprattutto per i maschi.
Le orecchie devono essere lasciate naturali lunghe di grandezza armonica, attaccate il più possibile alte ai lati del cranio. Quando il cane é tranquillo devono aderire alle guance, se il cane é attento devono essere portate con una piega ben evidente verso l'avanti.

 I cambiamenti dello Standard riguardano la coda e le orecchie che sono lasciate naturali. Tuttavia anche il Bk fa riferimento alle direttive della F.C.I. e più specificatamente l'FCI comunica che la coda e le orecchie amputate non sono da considerarsi difetti, ciò significa che nei Paesi dove non esiste il divieto di amputazione, in fase di giudizio coda e orecchie amputate non sono soggette a penalizzazione.

PROPORZIONI IMPORTANTI
a) Lunghezza della costruzione - riferita all'altezza al garrese: La costruzione é quadrata, ossia le linee che la delimitano, una orizzontale che tocca il dorso e quelle verticali che discendono, anteriormente dalla punta della spalla, e posteriormente dagli ischi, formano un quadrato.
b) Altezza del torace - riferita all'altezza al garrese: Il torace é disceso sino ai gomiti. L'altezza al torace é pari alla metà di quella al garrese.
c) Lunghezza della canna nasale - riferita alla lunghezza della testa: La lunghezza della canna nasale, misurata dalla punta del naso all'angolo interno dell'occhio, sta nel rapporto di uno a due alla lunghezza del cranio, misurata dall'angolo interno dell'occhio sino all'occipite.
COSTRUZIONE
Costruzione: quadrata. Il tronco poggia su membra robuste e diritte.
Garrese: deve essere marcato.
Dorso: il dorso, compresa la regione lombare,deve essere corto, solido, diritto, largo e molto muscoloso.
Groppa: leggermente inclinata, dolcemente arrotondata e larga. Il bacino deve essere lungo e, soprattutto nelle femmine, largo.
Torace: disceso, giunge sino ai gomiti. L'altezza del torace é pari alla metà dell'altezza al garrese. Petto ben sviluppato. Le costole sono ben cerchiate, ma non arrotondate a forma di botte e sono proiettate molto all'indietro
.

Linea inferiore: scorre con elegante curva risalendo verso la parte posteriore. Fianchi corti, tesi, leggermente retratti.

COLORE

Fulvo o tigrato. Il fulvo si presenta in diverse tonalità, dal fulvo chiaro fino al rosso cervo scuro; tuttavia le tonalità più belle sono quelle intermedie (fulvo-rosso). La maschera è nera. La varietà Tigrata ha sul fondo il fulvo nelle predette tonalità, delle strisce scure o nere che seguono la direzione delle costole. Il colore e le strisce devono distaccarsi nettamente fra loro. In linea di massima le macchie bianche non sono da respin-gere, possono essere addirittura assai attraenti.

Difetti: maschera che oltrepassa il muso, strisce troppo addensate o soltanto singole, poco riconoscibili. Colore di fondo sporco. Colori che si mescolano, macchie bianche disarmoniche, come una testa interamente o a metà bianca. Altri colori o colori di fondo più di un terzo di bianco.


COMPORTAMENTO E CARATTERE.

Il boxer deve essere saldo di nervi, consapevole si sè, tranquillo ed equilibrato. Il suo carattere è di massima importanza e richiede una avveduta cura. Il suo attaccamento e la sua fedeltà al suo padrone e a tutta la casa, la sua vigilanza e il suo impavido coraggio quale difensore sono da tempo famosi. E' innocuo in famiglia, ma diffidente verso estranei, è allegro e cordiale nel gioco, ma diventa intrepido in casa sua. Si addestra facilmente grazie alla sua disponibilità alla sottomissione, al suo slancio e coraggio, alla sua naturale e tempra e al suo fiuto. Dato che non ha pretese ed è pulito, è piacevole e prezioso sia in famiglia sia come difensore, accompagnatore o cane di servizio. Il suo carattere è leale senza falsità e perfidia anche in età avanzata. 

Difetti: aggressività, malignità, insidia, inaffidabilità, mancanza di temperamento, vigliaccheria.

 

Clicca qui per accedere